Pubblico un saggio di Topografia Storica a cura di Emanuele CIULLO, allievo dell’Università degli Studi di Lecce, nel corso di Beni Architettonici, Archeologici e dell’Ambiente, lavoro da lui svolto nell’anno accademico 2004-2005.

Da Il Blog di Piazza Perotti – Archeologia

ll saggio, che sintetizza e raccoglie molte delle emergenze storiche e protostoriche del territoro castrense, contiene interessanti conclusioni circa gli esiti di una campagna di indagine in località Monte Mattia. L’indagine, anche se veloce, ha consentito di rinvenire e riconoscere numerori frammenti ed in particolare:
– Ceramica d’impasto d’età protostorica (Età del Bronzo o Età del Ferro), Selci del Paleolitico superiore (ca 10.000 anni fa), Selci mesolitiche (?).
– Utensili neolitici fra cui 2 frammenti di ossidiana e un altro grosso utensile (accetta ?) levigato in pietra vulcanica.
Tra la ceramica un piccolo frammento con incisione graffita (neolitico ?) e numerosi orli di vasi.
Clicca sull’imagina per ingrandire
Scarica il saggio in formato .pdf

Lascia un commento