Da Il Blog di Piazza Perotti – Archeologia

Astragali, coppette votive, frecce, lance, statuette in bronzo, drappeggi, tutto ritrovato in pochi metri quadrati di scavo in località Capanne negli anni 2007 e 2008. Tanti indizi da formare ormai la prova della sacralità del posto. A partire da questa settimana si è programmata una campagna di scavi di circa 25 giorni per affrontare lo scavo arghelogico di un breve tratto posto tra i due sistemi murari isodomici principali, da quello esterno che spicca dal piano del vecchio viottolo extramurale a quello più interno rinvenuto all’interno dei terrapieni superiori (e ritenuto relativo ad una autonoma edificazione). Dopo l’estesa pulizia dei luoghi è possibile osservare le stratificazioni storiche a partire dal IV secolo A.C (murature e architetture doriche), le risistemazioni romane repubblicane (podio templare) le riprese angioine (fondazioni di vani abitativi) le riprese militari aragonesi (compresa la torre d’angolo perfettamente conservata), fino ai piani delle capanne dell’ottocento che hanno dato il nome ai luoghi.

Lascia un commento