5.600 anni fa i Sumeri approfittarono degli effetti degli immensi diluvi nella regione della Mesopotamia per insediare quella che ancora oggi riconosciamo come la più antica civiltà occidentale. Sarà per questo legame ancestrale col passato che all’uomo moderno piace ripetere certe esperienze.  Inondarsi, riempirsi le cantine d’acqua, camminare coi calzini fradici, farsi franare il fango addosso. Secoli di ingegno idraulico romano e tutto il progresso tecnologico moderno restano nulla di fronte ai turbamenti dell’animo che genera una bella cascata d’acqua che trascina via tutto.

Da Blog PP – Piove

Giorni di lavoro passati a completare opere di fognatura pluviale mi hanno ricondotto su luoghi e posti che celebrano il rito sacro dei piedi a mollo. La vora interna di Ortelle, la conca sacra di Via Vittoria in Vignacastrisi, il parco acquatico della Via Di Mezzo a Castro. Tanti i partecipanti a officiare il rito con tavole, assi, sacchi, quest’anno ho visto in giro pure due efficienti materassi lasciati sul posto alla bisogna.

Da Blog PP – Piove

Le opere di idraulica costano e difficilmente una piccola amministrazione riesce a dare soluzione ai grossi e medi problemi. Le legislazioni, poi, si sono divertite a cambiare i termini della soluzione con rovesciamenti di indirizzi per cui oggi una bella campagna allagata risponde perfettamente alle direttive di smaltimento mentre solo alcuni anni fa quelle acque andavano rigorosamente iniettate nella profondissima falda salata.

Da Blog PP – Piove

Castro e Vignacastrisi godono dello sversamento nell’aveo del Canalone di Castro, come anche alcuni comuni più interni che utilizzano canali di vecchie bonifiche, mentre il resto dei comuni pugliesi si devono ingegnare a smaltire per assorbimento superficiale le acque piovane raccolte.

Da Blog PP – Piove

Sono state giornate di osservazioni, misurazioni, prove di assorbimento e sopratutto di calcoli di piogge. Vignacastrisi ha una stazione pluviometrica, che, anche se con alcune discontinità, ha prodotto dati dagli anni ’50 ad oggi. Si sono confrontate le piogge locali con altre stazioni, come quella di Cerfignano (Minervino) e Leuca (Castrignano del Capo).

Da Blog PP – Piove

La stazione di Cerfignano è completamente on line. Collegandosi al link di Supermeteo potete leggere in tempo reale tutti i dati metereologici istantanei e quelli trascorsi in forma raggruppata.

Da Blog PP – Piove

La rete pluviometrica in Provincia di Lecce fu curata e istituita da Cosimo De Giorgi.

Sulla galleria di Picasa trovate altre foto.

Lascia un commento