30 Agosto 2009 – Castro Alta
Visite ed itinerari di spettacolo a cura dell’Associazione Culturale Fondo Verri di Lecce
Titolo della settima edizione: Scrivere i luoghi [gli autori raccontano i luoghi].

Da Blog PP – Notizie

Codurrà la serata il poeta e storico Maurizio Nocera. Tre momenti importanti:

– La Cantiga de la Serena – Progetto di recupero e ascolto della musicalità del Mediterraneo. Giorgia Santoro ai flauti, Adolfo La Volpe alle strumentazioni a corde antiche, Vito De Lorenti alle percussioni, fanno ascoltare musiche medievali, dalle canzoni di religiosità cristiana e ebrea.

Radio Egnatia – Un viaggio tra la musica lungo la strada che da Brindisi porta in Turchia

– Il libro di Pier Luigi Mele – Da qui tutto è lontano – Edizioni Lupo

da I luoghi d’allerta :
E’ questa la natura dei salentini, e anche, per altri versi dei pugliesi. Dentro questa possibilità di sguardo, una volubilità che segna la terra, la fa cruda con le sue pietre, il legno contorto degli ulivi e delle vigne, i lunghi paesaggi, il divenire della luce, speciale, per intensità e colore. Un nomadismo della mente, un oltre, che la cultura ha provato a spiegare. Tanti gli interpreti che è necessario conoscere, far conoscere, per comprendere appieno la qualità d’un territorio a lungo rimasto nell’angolo, nella soggezione, nella ferita.
Non è più così! Grazie al lavoro questi anni!
Il progetto delle visite e degli itinerari di spettacolo dei “Luoghi d’Allerta” è nato nel 2003. Giunge quest’anno alla sua settima edizione. Attraversare i luoghi, la magia del loro incanto. Una particolarità per molti versi intatta, se guardi bene, dietro la piega e la ferita del tempo.
C’è silenzio al tramonto, immutato, sibilo lungo! C’è tutta la Storia, se presti ascolto.
Se un canto ti accompagna, se un suono ti porta, se una danza indica la via.
Luoghi d’Allerta è così, tenta la poesia. Tenta ‘ricordanze’, aperture volte al passato, per una percezione del ‘reale’ al riparo della realtà.
Un piccolo sogno che si avvera, alla fine dell’Estate, al riparo dai clamori delle feste, nella semplicità di una drammaturgia scritta dall’incontro con chi sceglie quel ‘riparo’, quel ritaglio di Stagione. Quando le ombre s’allungano e i paesi odorano di mosto.
Il luoghi, il pubblico, gli artisti, insieme a “celebrare” la Bellezza. Piccole cose, volutamente tenute nell’essenzialità dell’atto.
Crediamo, fermamente, che il “viaggiatore” voglia questo! Voglia contattare la natura, il suo mistero, se possibile! Questo cercano quelli che si mettono al riparo, che tentano lontano dal rumore. C’è, il rumore! Sempre aumenta! All’Arte il compito di attenuarlo, di smorzarlo, di renderlo ascoltabile!
Questa settima edizione sarà dedicata al “letterario”. Scrittori – che avremo cura di scegliere nel popolato panorama della scrittura contemporanea pugliese – si faranno dicitori. Lettori di racconti! Racconti di luoghi scritti per l’occasione della visita! Intorno non mancherà, come tradizione, la musica, la danza e l’agire teatrale.

Da Blog PP – Notizie

Una poesia di Antonio L. Verri

Da Blog PP – Arti
Da Blog PP – Arti

Collegati al Blog di riferimento
i Luoghi d’Allerta

Lascia un commento