Luigi MAROCCIA
IL MOSAICO della CATTEDRALE di OTRANTO nei suoi simboli ed allegorie
da Il Salento – Almanacco Illustrato
Volume V – 1931 – Pagg. 145-159
Lecce – Ed. l’Italia Meridionale – Lecce

Il canonico Luigi Maroccia in una conferenza del 1927 illustra i motivi e le allegorie rappresentate nel notissimo mosaico della Basilica di Otranto. Sarà il primo di una serie infinita di saggi sullo studio delle scene e dei personaggi ideati da Pantaleone nella seconda metà dell’XI secolo.
Cabala e segni templari, gatti con gli stivali, percorsi della vita e della conoscenza, non tutto è ancora chiaro e convincente nella interpretazione dei messaggi che la comunità basiliana otrantina, tra le eccellenze del mondo medievale, vuole trasmettere ai fedeli e tramandare ai posteri.
Le basi culturali richieste per la lettura dei tanti saggi in materia ( più che di questo)  sono molto elevate: dalla conoscenza della storia, delle principali religioni monoteiste, della cabala e dei principali cicli narrativi del Medieoveo. Se vi stimola la curisosità cercateli in rete.  Qui un contributo di Sabato Scala  o qui (un vero e proprio portale sul Mosaico)

Documento disponibile in .pdf a questo link

Lascia un commento