1955 – La prima macchina di Caffè espresso

Da Blog PP – Architettura

Nella lunga rincorsa al riscatto civile e sociale della comunità di Castro, il 1955 è un anno fondamentale: arriva la prima macchina del caffè espresso.
Per la gioia dei villeggianti benestanti e di pochissimi altri che possono permetterselo. Arturo Capraro, per i clienti del suo ristorante a Piazza Dante, ne faceva riempire un thermos intero e si racconta che la prima estate del 1955 per essere a la page si fecero follie.

Su incoraggiamento di Don Oreste Stincone, Giuseppe e Rosina Fersini, con l’aiuto del cognato Maestro Antonucciu, falegname, montano un chiosco in legno e avviano l’attività di quello che oggi può fregiarsi del titolo di più vecchio bar di Castro.

Nell’estate successiva, Attilio Valguarnera aprirà in Piazza Dante lo Speran Bar intitolandolo alla moglie Speranzina.

Giuseppe Fersini, Mesciu Pippi per i locali, e da quel giorno Peppino per i suoi clienti, aveva appena concluso l’esperienza fallimentare di un altro locale aperto nel 1951 a Castro alta, in via Pietro Micca nel centro storico. Ma della storia dei locali di Castro parleremo in un altro post ….

Da Blog PP – Architettura
Da Blog PP – Architettura
Da Blog PP – Architettura
Download PDF

Lascia un commento