Stasera, Martedì 25 agosto 2009 presso l’Hotel La Roccia
La band salentina presenta i brani del nuovo cd “Small Obsessions” (Go Down Records)
Ingresso è gratuito.

Da Blog PP – Musica

Il nuovo cd “Small obessions” arriva dopo l’ottimo esordio nel 2007 con “… Saw the …”. Il cd, registrato al Sudeststudio, è prodotto da Max Ear (OJM) per la label indipendente emiliana “Go Down Records” (Gorilla, Dome la Muerte, Not Moving, Small Jackets, Ojm..), masterizzato al West West Side Studio di New York da Kim Rosen.

Undici tracce dal sapore psyco – desert – pop con reminiscenze “gitane”. Chitarre taglienti ed energiche intrecciate a ritmiche che tendono a rievocare marce bandistiche, in contrasto con i temi vocali che raccontano undici visioni, undici sensazioni, undici piccole ossessioni oscillando dalla pura introspezione alle considerazioni sulla realtà.

MUFFX è rabbia, disagio e paranoia isterica “provinciale”, sincerità artistica e distacco spontaneo dalla staticità pseudo-modaiola; spesso “omertà” para-mafiosa e “logiche politiche”, che regolano la vita di una piccola comunità, possono trovare la loro morte in un semplice bicchiere di rum bevuto in un qualsiasi bar di provincia o in una stradina di campagna incastonata tra muretti a secco, ulivi e una discarica… nessuna violenza o minaccia può impedire l’esplosione spontanea di una qualsiasi verità. I MUFFX provengono dal Salento e si formano nel 2006 dalle ceneri di una garage/stoner band (ChildFromHell); raccontano ciò che vedono e vivono nel loro habitat attraverso testi allucinati e voce dettata, più che da un diaframma, dai postumi di una sbornia accompagnata da grezzo rock di matrice post-stoner, influenzati da band come Masters of Reality, Queens Of The Stone Age e Fu Manchu. La band è composta da: Luigi Bruno voice/guitar, Amedeo Ciricugno bass, Alberto Ria drum e Cristiano Colopi guitar. Nel 2007 esce per l’etichetta “Beard of stars records” “SAW THE..” primo album ufficiale della band. A Maggio 2009 è uscito il secondo album “SMALL OBSESSIONS” prodotto da Max Ear (Ojm), per l’etichetta emiliana “GO DOWN RECORDS”.

Dal nuovo album – As the foxes

Lascia un commento