Da Blog PP – Notizie

Dei fiumi di droga, perchè come si sa, la droga scorre come l’alcool a fiumi, si son trovate, pare, solo 36 pasticche di ecstasy e qualche canna. Una inezia rispetto a quello che si sequestra ogni settimana davanti alle più conosciute discoteche della zona. Però tanto basta.
Ancora si attende l’esito completo dell’autopsia sulla ragazza, però per il nostro cercatore di differenziata la ragazza “probabilmente” è morta di droga.

Nei giorni scorsi ci hanno spiegato che la musica dalle campagne di Diso si sentiva fino alla città di Lecce (45 e passa chilometri), oggi ci hanno attaccato una falsa foto di chissà quale laghetto svizzero, con dei giovanotti in completo relax, spacciandola per un’immagine del triste rave nel Salento dopo la tragedia.

Domani la notizia sparirà dai titoli, non sapremo mai le cause della morte della ragazza, però, nel bidone della spazzatura qualcosa per dare colore a una brutta notizia si è trovato.

Conformismo giornalistico? faccia di bronzo? malafede? prostituzione intellettuale?

Comunque il premio “Cercatore differenziato” questo mese se lo aggiudica la giornalista Alessandra Bianco col suo articolo su La Repubblica – Edizione di Bari del 19 agosto 2009 a pagina IX.

Lascia un commento