24 Aprile 2010 in Blog, Notizie, Territorio

Alla guerra

Post placeholder image

Tutto schierato. Mezza giornata di duro lavoro per scaricare e piazzare le serie di batterie. I mortai per le bombe da lancio saranno caricati all’ultimo momento calandole direttamente dalla spalla e accendendole una per volta.

Tanti indiani e pakistani a fare il lavoro sul campo più duro. I mortai sono incredibilmente vicini, da quando vengono coperti con la stagnola e non corrono il rischio di accendersi in anticipo in poche centinaia di metri sono concentrate almeno cinque batterie complete a livello di gara pirotecnica.

Tra un paio d’ore, dopo la messa, tutto sarà ridotto in fumo.




No Comments

Lascia un commento

By browsing this website, you agree to our privacy policy.
I Agree