Tutto schierato. Mezza giornata di duro lavoro per scaricare e piazzare le serie di batterie. I mortai per le bombe da lancio saranno caricati all’ultimo momento calandole direttamente dalla spalla e accendendole una per volta.

Tanti indiani e pakistani a fare il lavoro sul campo più duro. I mortai sono incredibilmente vicini, da quando vengono coperti con la stagnola e non corrono il rischio di accendersi in anticipo in poche centinaia di metri sono concentrate almeno cinque batterie complete a livello di gara pirotecnica.

Tra un paio d’ore, dopo la messa, tutto sarà ridotto in fumo.

Download PDF

Lascia un commento