Il mio San Vito – 12 – Le cicureddhre

Il mio San Vito – 12 – Le cicureddhre

Era l’ampio spazio centrale piano e lisciato. Una strada sterrata lo spaccava in due da levante a ponente. Dopo le rocce e le spine della parte più a sud, qui c’era una vasta zona di prato spontaneo. Ci nascevano un paio di varietà di foglie di campo che gruppi di donne raccoglievano nei pomeriggi. Eppure il fondo sembrava di tufo compatto, ma sopra ci nasceva un’erbetta naturale,

Leggi tutto

Il mio San Vito – 8-9-10-11 – Le spine e i grilli.

Qui giocavano gli intimi di San Vito. Io, mio cugino Giuseppe e il temutissimo Luigi Pisciareddrha che ci abitava praticamente di fronte. Naturalizzati a livello di noi indigeni c’erano i fratelli Donatuccio e Cermelo da Tilde e Antonio Mauro da Italia. Ci passavano tanto tempo, buttati fuori di casa, che erano compagni fissi di gioco. Il tutto sempre nel più assoluto rispetto dell’anzianità. Donatuccio da Tilde, cosidetto

Leggi tutto

Un parroco felice

Un parroco felice

Finalmente ci si allarga. Dal 1986, anno in cui fu costituita la Parrocchia autonoma di Castro Marina, gli spazi per le funzioni  religiose sono diventati ancora più ristretti. La chiesetta già piuttosto piccola, con la navata non tanto grande che doveva dividersi lo spazio per le nuove esigenze, è diventata ancora più piccola. Nessuno spazio decente per i registri, la sacrestia, la preparazione al rito liturgico. Finalmente

Leggi tutto

Un regalo prezioso

Un regalo prezioso

29 scatti fotografici dall’album di famiglia di Maura Lazzari. Sono alcune foto in bianco nero, che oltre a dimostrare una certa perizia con l’arte fotografica, rappresentano scorci, architetture e persone di Castro. Sono tutte molto interessanti, in particolare questa vista del Porto Nuovo, dove si vedono ancora in corso i lavori del nuovo muraglione. Anche dove la foto va a ritrarre uomini o gruppi di persone è

Leggi tutto