Le passeggiate Arneotrek – Castromarina – Acquaviva

Le passeggiate Arneotrek – Castromarina – Acquaviva

27 Marzo 2011 – Castro Marina – Acquaviva Sul mare del mito, scoprendo insieme luoghi di grande bellezza. E’ qui che Enea approdò per la prima volta in Italia, fuggendo da Troia in fiamme. Ed è da questo porto che partirà la nostra escursione tra leggenda e natura attraverso il canalone di Acquaviva.   Il Canalone dell’Acquaviva è uno dei siti di maggiore interesse naturalistico e paesaggistico

Leggi tutto

Il mio San Vito 4-5-6-7 – Il Tabacco

Il mio San Vito 4-5-6-7 – Il Tabacco

Siamo nella parte più privata di San Vito, nel recinto della mia infanzia. Un piccolo fondo di venti are diviso tra due sorelle di cui una  proprio mia madre. Comprato dal nonno materno da certi Donadeo proprietari in Ortelle di questi relitti di cave di tufi ormai ricondizionati all’attività agricola. Piccoli ortali creati con l’interramento delle vecchie cave di San Vito con terreni fertili, almeno superficialmente e

Leggi tutto

Il valore documentaristico dei pastelli del Casciaro

Il valore documentaristico dei pastelli del Casciaro

Mattinata persa a cercare informazioni su alcune architetture salentine, ma alla fine qualcosa di buono comunque mi resta. Questa piccola immagine di un quadro di Giuseppe Casciaro (Ortelle 1863 – Napoli 1941), il più grande pastellista della sua epoca. Incredibile il realismo che questo artista riesce a dare alle sue opere col gesto veloce del rozzo pastello. Produsse moltissimi pastelli tra la terra di nascita e la

Leggi tutto

Calibro 55mm

Due ricordi di guerra ritrovati nell’intorno del Castello di Castro. Sulla destra un proiettile interamente in pietra perfettamente sferico. Mentre sulla sinistra uno più sofisticato in piombo-acciaio. Presentano apparentemente il medesimo calibro (diametro di 55 mm) e forma sferica. Probabilmente sparati da cannoncini leggeri montate su cavalletti mobili per il puntamento di precisione. La presenza di molte rosate sui prospetti del Castello fanno pensare anche a uno

Leggi tutto

Sventola ancora

Erano gli anni che sotto Sant’Emiliano sbarcavano ogni notte i curdi. Si arrampicavano per quell’irta salita che la scogliera presenta tra Otranto e Badisco e che persino neppure i locali conoscono. Camminavano in fila indiana in silenzio fingendosi trasparenti per ogni litoranea salentina con una povera busta di plastica in mano. Se non li fermavano subito erano capaci di essere a Milano già il giorno successivo. Una

Leggi tutto

Settari e carbonari nel Comune di Ortelle

Passato lo sconvolgimento rivoluzionario napoleonico e avviata la Restaurazione (1815) si preparano i 45 anni che avviano le condizioni per l’Unità d’Italia.  Il Salento non è escluso dalle tensioni e dalle aspirazioni liberali.  Ogni piccolo paese deve sopportare la pressione e il controllo esercitato dai Borboni sui ceti più influenzati dalle idee costituzionali o democratiche. La corona borbonica, in perenne crisi, deve guardarsi sia dai veri e

Leggi tutto